alloro                                             Laurus nobilis L.

                                                   Lauraceae

Foglie : sempreverdi, ellittico lanceolate , fortemente aromatiche

Fiori  : pianta dioica, fiori bianco giallini in corti racemi, fioritura : fine          inverno-inizio primavera

Frutti : drupe nere, lucide, peduncolate

Port.  : alt. sino a 20 m

 

Pianta dioica a foglie sempreverdi , l' alloro è coltivato in tutte le regioni a clima mediterraneo, dove è anche spontaneo: per questo motivo è incerto l' areale originario. Piuttosto rustico, vegeta su terreni fertili, profondi, nei boschi a sempreverdi e latifoglie della macchia mediterranea. Tollera basse temperature, purchè non prolungate. Il legno è chiaro, color bruno-grigiastro o rosato, duro e ben lucidabile. Per la sua omogeneità viene impiegato in lavori di ebanisteria. Talvolta l' alloro è usato come ornamentale per siepi e bordure perchè sopporta bene la potatura. Le foglie fortemente aromatiche contengono circa il 3% di olii essenziali e vengono impiegate in cucina . I frutti contengono, come le foglie, olii essenziali e per il 25% un grasso che viene impiegato in profumeria e nella produzione di saponi. Ricorderemo infine che l' alloro, nella tradizione è stato sirmbolo di gloria e di affermazione. La "laurea" deriva infatti da esso il suo nome.

 


  • alloro-fioritura
  • alloro-drupe
  • alloro-fiori