oleandro                                             Nerium oleander L.

                                                     Apocynaceae

Foglie : sempreverdi, lanceolate, coriacee

Fiori  : ermafroditigrandi e decorativi bianchi, rosati o rossi. La fioritura continua per          tutta l' estate

Frutti : follicolo allungato( 10-15 cm) che a maturità libera semi piumosi

Port.  : arbusto a chioma espansa , sino a 5 m di altezza

 

L'oleandro è pianta spontanea in molti ambienti dell' Italia meridionale, si è però naturalizzata anche in areali temperati più settentrionali lungo le zone costiere e i laghi. E' specie eliofila, con adattamenti spiccati al clima secco e arido degli ambienti dove vive spontanea. E' molto sensibile al freddo e va posta al riparo, se coltivata in zone ove si prevedono gelate. Resiste bene al vento marino. Tutte le parti dell'oleandro sono velenose( contengono alcaloidi). Questa pianta è soprattutto diffusa come ornamentale, per la bellezza della fioritura, che è continua dalla fine della primavera all'inizio dell'autunno, e per l'aspetto decorativo del fogliame sempreverde. Sono state selezionate alcune varietà a fiore semplice e doppio dai colori diversi.

 


  • oleandro-fiore
  • oleandro-legumi
  • oleandro-fiori
  • oleandro-fioritura