sambuco                                               Sambucus nigra L.

                                                      Caprifoliacee

Foglie : decidue, imparipennate composte da 5-7 foglioline ellittiche, margine dentato

Fiori  : infiorescenze ombrelliformi formate da fiori bianchi molto piccoli e profumati,          fioritura ad apr/giu

Frutti : piccole drupe nerastre e lucide di 5-8 mm, commestibili , ma amarognole e          contenenti 3 semini

Port.  : arbusto o alberello che arriva a 7 m di altezza

Escluse le estreme regioni settentrionali, il sambuco vive spontaneo in tutto il continente europeo, dalla pianura fino a 1500 m di altitudine. Ha grande adattabilità sia al terreno che alle condizioni climatiche e anzi si comporta spesso da infestante(si diffonde soprattutto ad opera degli uccelli che sono ghiotti delle sue bacche). Il legno è di qualità diversa a seconda che provenga dalla parte superiore del fusto o dalla parte basale. Nel primo caso è tenero, poco durevole e con midollo tenerissimo ; nel secondo è bianco-giallognolo, duro, pesante, adatto per lavori di tornitura, per oggetti da cucina e come combustibi.

Da ricordare inoltre il "Sambucus ebulus"(erbaceo) con foglie imparipennate (5-9 segmenti) con lamine affusolate e appuntite e pubescenti sul lato inf . Fiori riuniti in ampi corimbi a corolla bianco-rosata e antere violette.
Frutti nerastri (4-6 mm). Raggiunge la dimensione di 1,5 m


  • sanbuco-fiori2
  • ebbio-bacche
  • sambuco-fiori1
  • ebbio-fiori
  • sambuco-bacche