gelso carta                                 Broussonetia papyrifera (L.) Vent.

                                            Moraceae

Foglie : decidue, intere o trilobate all' apice dei rami, margine dentellato

Fiori  : pianta dioica, inf. maschili in amenti cilindrici, inf. femminili in capolini          sferici, fioritura mag/giu

Frutti : sferici e arancioni

Port.  : chioma larga ed espansa. Può raggiungere i 10-15 m di altezza

 

Il nome del genere ricorda il naturalista francese Broussonet (1761-1807). In Europa è stato introdotto nella metà dei secolo XVIII come pianta ornamentale dove si è naturalizzato . Ha chioma larga e densa, ed è usato come essenza da ombra e per alberature stradali. Piuttosto rustica, indifferente al substrato, si presta come colonizzatrice di terreni sterili ; sopporta il freddo e posizioni scarsamente luminose. Nei territori d'origine la corteccia macerata era un tempo utilizzata per produrre carta.

 


  • gelso da carta-infruttescenze
  • gelso da carta-foglie 1
  • gelso da carta-foglie trilobate
  • gelso da carta-fiori