pioppo nero e pioppo cipressino                       Populus nigra L.

                                                      Salicaceae

Foglie : decidue, semplici, triangolari-romboidali, lungamente picciolate, margine          dentellato

Fiori  : pianta dioica, inf. masch. in amenti di 5-9 cm e colore rossastro , inf. femm. in          amenti esili lunghi anche 12 cm di colore giallo-verde, fioritura apr/apr

Frutti : capsule ovoidali che a maturazione liberano semi piumosi

Port.  : sino a 30-40 m di altezza

L'areale dei pioppo nero è esteso a tutta l'Europa meridionale e viene ovunque largamente coltivato. Questa specie s'incontra di frequente sulle rive dei corsi d'acqua, dove insieme a salici e ontani forma boscaglie, su suoli permeabili, profondi, periodicamente inondati. E' esigente per luce e temperatura. Piuttosto longevo, raggiunge trecento anni di età. Il legno è di modesta qualità e ha impieghi simili agli altri pioppi. Il pioppo nero è impiegato sopratutto nell' industria della carta e per produrre carbone vegetale.

Del pioppo nero è molto diffusa la varietà italica conosciuta anche come pioppo cipressino.Si tratta di un albero in grado di raggiungere i 40 m e che, adifferenza del p. nero, ha portamento colonnare e fastigiato con rami eretti e molto addossati al tronco. Le foglie e le infiorescenze sono più piccole del p.nero. E' molto utilizzato a scopo ornamentale e frangivento.

 


  • pioppo nero-fiori masch
  • pioppo nero-infruttescenze
  • pioppo cipressino
  • pioppo nero-infruttescenza matura