lentaggine                                               Viburnum tinus L.

                                                         Caprifoliaceae

Foglie : sempreverdi , semplici a lamina ovato-ellittica

Fiori  : ermafroditi, di piccole dimensioni, 5 petali bianchi e 5 sepali rossastri.          Fioritura invernale e primaverile

Frutti : drupa di 0,5 cm bluastra a maturazione

Port.  : cespuglio, può raggiungere i 3 m

 

Il Vibumum tinus in alcuni areali meridionali si è naturalizzato ed entra nella costituzione di boschi formati da essenze sempreverdi, nei boschi di Leccio, nella macchia mediterranea e nella formazione di siepi spontanee. La sua rusticità lo rende di facile coltura e adatto per l'impiego ornamentale anche negli areali centro-settentrionali; pur adattandosi predilige esposizioni soleggiate (tollera comunque bene anche posizioni ombreggiate), terreni ben drenati e ricchi di sostanza organica.E' in grado di resistere alle basse temperature ed a lunghi periodi siccitosi. Come pianta ornamentale il Viburnum tinus viene impiegato per la formazione di siepi o barriere sempreverdi o come singolo cespuglio ad effetto. Risulta inoltre adatto ad essere coltivato in vaso per impieghi in terrazzi o giardini pensili

 


  • lentaggine-fioritura
  • lentaggine-drupa
  • lentaggine-fiori